SCIOPERO UNITARIO 8 GIUGNO 2020- flash mob - Mantova - Piazza Martiri di Belfiore

Il personale scolastico merita RISPETTO, STABILITA’ E CONDIZIONI NORMATIVE E SALARIALI DIGNITOSE.  DOWNLOAD DEL TESTO  -   DOWNLOAD LOCANDINA UNITARIA

Oltre i punti elencati nella locandina allegata è importante aderire allo sciopero perché ci troviamo difronte ad un Ministro, “APPOGGIATA DA TUTTO IL MOVIMENTO 5 STELLE” che nega ogni confronto con le parti sociali, criticata anche da parte della sua stessa maggioranza politica come affermato anche da MATTEO ORFINI nel post CHE RIPORTO INTEGRALMENTE:

“In questi giorni alla Camera stiamo discutendo il decreto scuola. Ho ripresentato gli emendamenti che erano stati bocciati al Senato. Ovviamente sono stati bocciati anche alla Camera. Come annunciato voterò contro a questo provvedimento, in dissenso dal mio gruppo.Lo faccio con grande dispiacere perché non è mia abitudine agire così. Ma in questo caso specifico non posso fare altrimenti. La mia posizione era quella di tutto il Pd. Poi, senza alcuna discussione in nessun organismo quella posizione è cambiata e abbiamo ceduto a una forzatura del Movimento 5 stelle. Peccato che quel cedimento lo paghino sulla loro pelle migliaia di precari. E per me questo è inaccettabile come è inaccettabile che decisioni del genere vengano assunte senza alcun confronto. Oggi mentre noi siamo alla Camera a votare molti di quei precari sono in piazza a protestare. E l'8 tutte le sigle sindacali hanno indetto uno sciopero. In una fase così delicata della vita del nostro paese avremmo potuto e dovuto unire il mondo della scuola e le istituzioni intorno a una grande opera di ripensamento della funzione e del ruolo di un settore così strategico. Invece lo abbiamo incomprensibilmente deluso. Un errore che farò di tutto per correggere. Perché il Pd, il mio partito, non può rinunciare a queste battaglie.E sono convinto di non essere il solo a pensarlo.”

Da questo governo non ci possiamo aspettare niente di buono, né ci potremmo meravigliare se qualche nostalgico tirasse fuori dal cassetto le congetture più negative del testo della legge 107 “BUONA SCUOLA” che, ricordo,prevedeva la chiamata diretta dei docenti, un SUPER PRESIDE e ambiti territoriali. A ciò si potrebbero aggiungere proposte circa un innalzamento delle ore di servizio da 18 a 24, non come scelta del singolo insegnante ma come obbligo contrattuale, come accaduto in passato.

Per questi motivi è importante scioperare!Siamo tutti figli dello stesso Dio,personale di ruolo e personale precario, nessuno resterà immune alla distruzione già progettata della scuola pubblica italiana.

Dobbiamo essere in tanti, dobbiamo scioperare e convincere i colleghi più restii. Dobbiamo capovolgere questa situazione assurda e creare le condizioni per far funzionale al meglio la scuola pubblica che è la vera ricchezza di questo paese.

 

Perché scioperare? Ecco i punti più importanti:

  • IMMISSIONI IN RUOLO– attuare gli impegni che avrebbero consentito a molti docenti precari con almeno tre anni di servizio una stabilizzazione del rapporto di lavoro come previsto dalla direttiva europea 1999/70/CE, già il prossimo settembre. Va dato immediato corso alla procedura per stabilizzare i precari, docenti, che hanno maturato i 3 anni di servizio su tutti i posti disponibili e vacanti, oltre i 24 mila posti per le immissioni in ruolo previsti più 8000 aggiunti in un secondo momento, con un concorso straordinario per soli titoli culturali e di servizio.La necessaria modifica legislativa deve essere adottata d’urgenza, anche con l’obiettivo di aumentarne il numero, vista l’ampia disponibilità di posti.
  • Garantire il rigoroso rispetto del limite di 20 ALUNNI PER CLASSE in caso di presenza di allievi con disabilità;
  • Rivedere i PARAMETRI DI DIMENSIONAMENTO delle istituzioni scolastiche;
  • Provvedere alla MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI;
  • Prevedere un concorso riservato agli ASSISTENTI AMMINISTRATIVI FACENTI FUNZIONE DSGA
  • Va dato corso alla stabilizzazione, attraverso un concorso per soli titoli dei DSGA f.f. che hanno svolto per almeno tre anni il servizio senza demerito.
  • Questi lavoratori hanno garantito il buon funzionamento del sistema scolastico e si prevede che debbano essere utilizzati anche l’anno prossimo. Certamente non si potranno biasimare, e noi li sosterremo sindacalmente, se rifiuteranno di farlo senza un atto concreto che valorizzi le professionalità acquisite sul campo.
  • ASSISTENTI TECNICI- In relazione all’annunciata assunzione di mille assistenti tecnici, come supporto alla DAD, deve corrispondere l’attivazione dell’analogo organico (oggi non c’è) per assegnare ‘un tecnico in ogni scuola